PDFStampaE-mail

Recensioni Remeber The Fallen Venom - Possessed
 

Venom - Possessed Venom - Possessed

Venom - Possessed

info

Band
Titolo
Possessed
Genere
Anno
Durata
43 minuti
Nazionalità
Formazione
Cronos - Vocals, Bass
Mantas - Guitars
Abaddon - Drums
Tracklist
1. Power Drive
2. Flytrap
3. Satanachist
4. Burn This Place (To the Ground)
5. Harmony Dies
6. Possessed
7. Hellchild
8. Moonshine
9. Wing And A Prayer (instrumental)
10. Suffer Not The Children
11. Voyeur
12. Mystique
13. Too Loud (For The Crowd)

Bonus tracks on Castle remaster:
14: Nightmare (12" mix)
15: F.O.A.D. (12" B-side)
16: Warhead (12" B-side)
17: Possessed (remix)
18: Witching Hour (live)
19: Teachers Pet/Poison/Teachers Pet (live)
Voto
7
Scritta da
Psychotron

All'altezza del 1985 i Venom stavano subendo tutta la pressione possibile ed immaginabile dai Media.

Già "At War With Satan" aveva scontentato qualcuno, per via di una certa pretenziosità (addirittura un pezzo di 20 minuti) che proprio non pareva essere nelle corde di una band fascinosissima e originale, ma anche arruffona e poco dotata tecnicamente. I Venom sono sempre vissuti su quel confine liminare, un baraccone truffaldino o dei genialoidi inventori di qualcosa di nuovo? "Possessed" esce mentre gli Slayer pubblicano "Hell Awaits" e i Megadeth "Killing Is My Business", il primo grave deficit imputato alla band è quello produttivo. Il sound scelto dai nostri mortificherebbe le tracce nella direzione di un fiacchissimo e sterile punk metal (i Venom erano usciti per la prima volta dagli storici Impulse Studios). A proposito del singolo "Nightmare" (che poi singolo non è visto che la traccia non figura nella scaletta dell'album) Bon Jovi dichiarò che "quel tipo di merda era quella che finiva per dare una cattiva nomea al metal". Nel frattempo i live set dei Venom iniziavano a far concorrenza a quelli dei Kiss, anche se la crescita esponenziale dei Venom andava nella direzione opposta alla coesione interna al gruppo. Accanto a dichiarazioni che affermavano di voler competere con gente come Van Halen e Deep Purple nel riempire le arene, accadeva che il divorzio da Mantas andava concretizzandosi in modo sempre più evidente (non figurerà sul successivo "Calm Before The Storm"). "Possessed" non è stato un platter accolto benissimo dalla critica, a dispetto di una fan base che non ha mai veramente voltato le spalle ai Venom, una band con la quale confrontarsi senza mezze misure, o la si ama o la si odia. Certamente è da sottolineare l'introduzione di una certa melodia nel songwriting del trio di Newcastle, ora minimamente più compatto e corposo, vuoi anche per la perizia tecnica acquisita nell'ultimo lustro. Personalmente, pur collocando "Possessed" al di sotto dei primi due seminali album, non lo riconosco così inferiore a "At War With Satan", anzi; è sicuramente un lavoro più consapevole, più focalizzato, più maturo e meno sgangherato, oltre a portare evidenti i germi del sound che si consoliderà ulteriormente in "Calm Before The Storm", disco anch'esso fortemente bersagliato a suo tempo ma che invece reputo uno dei più sottovalutati dell'intera discografia dei Venom. Parte del materiale contenuto in questi solchi comunque sarebbe stato composto addirittura prima della release di "At War With Satan". Nel 2002 la Castle Music ha curato un'ottima ristampa di "POssesed" includendo ben 6 bonus track.

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us