PDFStampaE-mail

Recensioni Novità Aquilus - Griseus
 

Aquilus - Griseus Aquilus - Griseus

Aquilus - Griseus

info

Titolo
Griseus
Anno
Durata
80 minuti
Nazionalità
Formazione
Waldorf - all
Tracklist
1. Nihil
2. Loss
3. Smokefall
4. In Lands Of Ashes
5. Latent Thistle
6. Arboreal Sleep
7. The Fawn
8. Night Bell
Voto
7
Scritta da
For all Anguish

Penso sia scandaloso che un progetto musicale interessante come Aquilus non abbia un’etichetta discografica a supportarlo, a meno che non sia una scelta voluta da Waldorf, mente che risiede dietro a questo particolare progetto solista di metal atmosferico proveniente dall’Australia. Difficile etichettare la musica di “Griseus”, primo full lenght di Aquilus. Per quanto riguarda l’aspetto compositivo, siamo di fronte ad un lavoro molto interessante e variegato, parti dal forte richiamo classico cedono il passo ad inserti più folk e atmosferici, generando una dimensione nella quale l’ascoltatore può perdersi. L’argomento che risiede al centro della produzione di Aquilus è senza dubbio la natura e devo dire che la musica espressa da Waldorf calza a pennello. Le parti metal affiorano all’improvviso, come se volessero essere metafora di un umore che irrompe alterando la quiete o le sensazioni create in precedenza, mentre le parti affidate alla chitarra acustica o al pianoforte penso mirino nella maggior parte dei casi a generare un momento di riflessione e di spiritualità. Sembra essere una costante di questi tempi vedere band dal buon potenziale vagare senza un’etichetta, mentre molte band fotocopia stampano dischi a ripetizione dal nullo spessore artistico. Penso che l’intero album si adatterebbe molto bene anche come colonna sonora, l’unico elemento che non mi ha convinto è la voce, troppo confusa e impastata, anche se probabilmente l’utilizzo esasperato dell’effettistica è voluto. In secondo luogo, alcune parti dell’album non sono molto uniformi e generano un po’ di dispersività. E’ lodevole l’approccio musicale di Waldorf e le parti musicali sono molto interessanti, così come la scrittura adottata dal musicista, ma penso che un po’ di continuità in più in alcuni arrangiamenti non sarebbe guastata. Credo che “Griseus” sia un album indicato per tutti gli appassionati di metal atmosferico e sinfonico e soprattutto per chi gradisce sonorità influenzate dalla musica folk e dal repertorio classico. In ogni caso questo album merita ben più di un ascolto.

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us