PDFStampaE-mail

Recensioni Novità Haemoth - In Nomine Odium
 

Haemoth - In Nomine Odium Haemoth - In Nomine Odium

Haemoth - In Nomine Odium

info

Titolo
In Nomine Odium
Anno
Durata
45 minuti
Nazionalità
Formazione
Syht - Drums
Haemoth - Vocals, Guitars, Bass
Tracklist
1. Odium
2. Slaying The Blind
3. Demonik Omniscience
4. Spiritual Pestilence
5. Disgrace
6. Son Of The Black Light
7. ...And Then Came The Decease
Voto
7,5
Scritta da
Thiess

Se cercate del puro odio, del gelido vento che tutto avvizzisce e che poi muove polveri di un rancore duro come la pietra, non dovreste lasciarvi sfuggire gli Haemoth. Terza fatica in studio per i francesi, che dopo una serie molto nutrita di Demo e Split, approdarono al loro primo full-lenght nel 2003. Occultismo, misantropi a eculto del Maligno, sono le tematiche affrontate, ed il sound dei nostri proprio su queste ambientazioni naviga. Il tal senso non possiamo che constatare che la mestizia ed il più puro livore grondano da ogni singola nota dei musicisti in questione. Il piglio della chitarra è quasi Thrash, aggressività che si fa lama tagliente e che punge al tatto per alterigia. Il comparto ritmico è una macinante serie di colpi piuttosto ovattati, ma non così distorti ed inaccessibili come accade nel filone. Non fraintendiamo, non parliamo di una produzione lontana dai canoni, ma certo che tutto ciò ha una resa perfetta per il contesto. “In Nomine Odium” riesce così ad affascinare, sia per imprevedibilità delle strutture che per il vigore messo in campo. Non possiamo dire di trovarci di fronte ad un “miracolo” del Black Metal, ma certo è che non siamo faccia a faccia ad un clone o ad uno dei tanti e semplici adepti del genere.

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us