PDFStampaE-mail

Recensioni Novità Anubis Gate - Andromeda Unchained
 

Anubis Gate - Andromeda Unchained Anubis Gate - Andromeda Unchained

Anubis Gate - Andromeda Unchained

info

Titolo
Andromeda Unchained
Anno
Durata
70 minuti
Nazionalità
Voto
8,5
Scritta da
Smaz

Anubis Gate, gruppo che viene dalla Danimarca, con il loro terzo CD hanno fatto centro, infatti “Andromeda Unchained” è un fantastico album. Le prime due release avevano attirato l’attenzione dei media catalogando gli Anubis Gate come gruppo promettente, ma con questo disco il passo fatto in avanti è enorme; sarà anche merito del nuovo cantante/tastierista Jacob Hansen, che è autore di una grande prova. La storia è un concept ed è molto complessa, però anche se non ci sono temi musicali ricorrenti, il tutto è ben legato da quattro piccoli intermezzi strumentali che servono da collante ai vari accadimenti della trama, che è incentrata nel futuro ed è ben rappresentata dalla cover; infatti si narra degli eventi che accadono in un pianeta chiamato Andromeda, che è in guerra per ottenere la libertà dagli oppressori. Il genere musicale presentato è puro melodic power metal con molte incursioni progressive, praticamente troviamo grandi chorus e grandi riff, con degli ottimi arrangiamenti. Come negli altri albums, la musica proposta dai danesi non è facile da assimilare, perché non sempre le melodie sono accattivanti, però grandi passaggi orchestrali, tastiere usate in modo monumentale e potenti chitarre massificate, danno molta varietà e qualità alle canzoni. Ed i nostri, consapevoli di questo, hanno messo le canzoni più accessibili nella prima parte del CD e quelle più complesse, che necessitano di maggiori ascolti, nella seconda parte. Ci sono frequenti cambi di tempo in quasi tutte le songs del CD, che si apre, dopo una piccola intro, con “Snowbound” e “Waking Hour” potenti canzoni power, che mostrano l’abilità degli Anubis Gate con gli strumenti, e sentiamo soprattutto anche un’ottima produzione; tutto è bilanciato alla perfezione, con la voce di Jacob Hansen, chiara e melodicamente forte, a dettare legge. Da citare anche la progressive title track “Andromeda Unchained”, le epiche “This White Storm Through My Mind” e “The End Of Millenium Road” e la heavy riffs “The Final Overture” con i cori potenti e molto catchy. Che dire, gli Anubis Gate sono molto cresciuti e sicuramente il cambio di vocalist è stato molto importante, e ricordatevi di “Andromeda Unchained”, perché questa è una delle migliori uscite del 2007.

Recensioni Correlate

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us