PDFStampaE-mail

Recensioni Novità Alice Cooper - Constrictor
 

Alice Cooper - Constrictor Alice Cooper - Constrictor

Alice Cooper - Constrictor

info

Titolo
Constrictor
Etichetta
Anno
Durata
37 minuti
Nazionalità
Voto
7,5
Scritta da
Psychotron

Sssh, non ditelo a nessuno, ma io i dischi degli anni '80 di Alice Cooper quasi li preferisco a quelli mitici della decade precedente. Tutto il mondo celebra Alice per i fasti di "Love It To Death", "School's Out", "Billion Dollar Babies", "Welcome To My Nightmare", e non c'è alcun torto in questo. Album come "Raise Your Fist And Yell" o "Constrictor" però sono dei veri feticci dell'America reaganiana, quella dei film con Sylvester Stallone e Michael J. Fox, gli anni della Milano da bere ma anche dell'America da inseguire ed imitare in tutto e per tutto. Alice plastifica e metallizza al contempo il suo glam rock irriverente e mette su un circo per adolescenti in cerca di emozioni forti, fatto di hit super rock come "Teenage Frankenstein", "Give It Up", "Thrill My Gorilla, "The World Needs Guts", "Life And Death Of The Party". C'è un tocco di hair metal garantito dalla presenza in formazione di Kane Roberts e Kip Winger. "He's Back" (per altro bellissima) è parte della colonna sonora del sesto episodio della serie slasher Venerdì 13, dedicata alle imprese di Jason Voorhes. Un album che vi cingerà d'assedio propria come il boa ritratto in copertina, una manciata di songs tutte potenzialmente da primato in classifica. L'inizio della metamorfosi che, dopo le scarse fortune di "Dada", porterà addirittura fino alla plateale "mercificazione" commerciale di "Trash" e "Hey Stoopid".

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us