PDFStampaE-mail

Recensioni Novità Whiskey Ritual - In Goat We Trust
 

Whiskey Ritual - In Goat We Trust Whiskey Ritual - In Goat We Trust

Whiskey Ritual - In Goat We Trust

info

Titolo
In Goat We Trust
Anno
Durata
43 minuti
Nazionalità
Formazione
Dorian Bones - Vocals
Dorian Bones - Vocals
A. - Guitar
Plague - Bass
Asher - Drums

Session/Live Musician(s):
Azog - Guitar
LadyDeMurderdog - Guitar
Tracklist
1. Black 'n' Roll
2. In Goat We Trust
3. One Million (feat. Apollyon)
4. Drunken Night
5. My Wind
6. Mary Ann
7. Devil's Street
8. Legione d'Assenzio
9. The Humans' King
10. Whiskey Ritual
Voto
7,5
Scritta da
Psychotron

Droga, bagasce, Satana, ubriachezza, negatività, questi i sostantivi riportati su Metal Archives per immortalare il concept lirico che descrive i Whiskey Ritual. Niente nale no? E la prima song che apre "In Goat We Trust" si intitola "Black 'n' Roll" .... ancora dubbi so cosa aspettarsi dalla prima fatica discografia (ma esiste un EP del 2009) del combo parmense? La fede nel caprone si estrinseca attraverso 10 marcissime tracce di black metal e rock 'n' roll, fuse in un perfetto equilibrio, manco fosse stato calcolato col bilancino fino all'ultimo milligrammo. I Venom di Cronos tornano e ritornano continuamente durante l'ascolto, non perché i Whiskey Ritual siano direttamente riconducibili al sound dei Venom in modo trito e pedissequo; sebbene vi siano evidenti richiami, il concetto è che idealmente le band sono affratellate da un medesimo spirito anarocide, insofferente, distruttivo, fracassone. L'attitudine, l'anima, lo spirito che alberga nei Whiskey Ritual pare quello che spinse il trio di Newcastle a mettere a ferro e fuoco l'Inghilterra nei primi '80s. Certo gli emiliani sembrano cavarsela di gran lunga meglio agli strumenti (Asher proviene da Forgotten Tom e Domina Noctis, Plague ha militato nei Fearbringer, e come turnisti ci sono Azog dei Domina Noctis e la singer dei Murderdog), e dalla loro hanno anche l'onda lunga di un genere che da dieci anni e passa macina release su release, dunque una sorta di spalla dei giganti a cui appoggiarsi e dalla quale risucchiare linfa creativa; i Venom sono stati pur sempre dei geniali e deliranti prime movers. "In Goat We Trust" spara 10 tracce ferali e rabbiose dirette sulla nostra faccia, senza un attimo di tregua. Vi piacciono i Satyricon di "Now, Diabolical"? Ecco, sappiate che i Whiskey Ritual azzeccano qualche song in più durante l'album, aggiungendo una crocetta alla voce "continuità", laddove i Satyricon la perdono. Il black squarciavene marcia compatto e violento, dissacrato però da massicce dosi di rock 'n' roll sornione e sgangherato. Da manuale le prime tre tracce "Black 'n' Roll", "In Goat We Trust", "One Million". Di tutto rispetto la prova di Dorian Bones alle vocals, devastato nell'Io più  profondo ma tutto sommato sempre intellegibile. C'è pure una traccia in italiano, "Legione D'Assenzio", per altro ottima!

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us