PDFStampaE-mail

Recensioni Novità Airbourne - No Guts, No Glory
 

Airbourne - No Guts, No Glory Airbourne - No Guts, No Glory

Airbourne - No Guts, No Glory

info

Titolo
No Guts, No Glory
Anno
Durata
60 minuti
Nazionalità
Formazione
Joel O'Keeffe - lead vocals, lead guitar
David Roads - rhythm guitar, backing vocals
Justin Street - bass, backing vocals
Ryan O'Keeffe - drums
Tracklist
1. Born To Kill
2. No Way But The Hard Way
3. Blonde, Bad And Beautiful
4. Raise The Flag
5. Bottom Of The Well
6. White Line Fever
7. It Ain't Over 'Till It's Over
8. Steel Town
9. Chewin' The Fat
10. Get Busy Livin'
11. Armed And Dangerous
12. Overdrive
13. Back On The Bottle

Special Edition Bonus tracks
14. Loaded Gun
15. My Dynamite Will Blow You Sky High (And Get Ya Moanin' After Midnight)
16. Rattle Your Bones
17. Kickin' It Old School
18. Devil's Child
Voto
senza voto
Scritta da
Psychotron

Che grandissimi paraculi che sono gli Airbourne! La riproposizione del sound AC/DC è talmente sfacciata da rendere quasi inefficace qualsiasi critica. Non è che la band "si ispiri a", "ricordi un po'", presenti dei "rimandi a", questi proprio hanno preso gli spartiti di Angus Young, hanno cambiato titolo e copertina e ci hanno tirato su due dischi, osannati da tutto il pianeta. Per essere sempre più filologici nel loro incarnare la nuova generazione degli AC/DC, hanno fatto come fa la band madre stessa, ovvero, nuovo disco .... identico al vecchio disco, non ci si sposta di una virgola, e così per i prossimi 35 anni di carriera, è lecito pensare. E' imbarazzante recensire "No Guts, No Glory", non c'è molto da dire, questi sono gli AC/DC, carini, divertenti, per carità, un ascolto piacevole e rock 'n' roll, però esiste già una nutrita discografia originale che li ha preceduti. Come detto, progressioni rispetto a "Runnin' Wild"? Non pervenute. Si è vero, talvolta agli AC/DC vengono accostati ritornelli vagamente più hair metal, ma siamo al minimo sindacale. Il primo album poteva essere una beffarda sorpresa, una spacconata un po' furba ma accattivante; se adesso in parallelo agli AC/DC avremo gli Airbourne a fare scopa, album su album, la voglia di spendere soldi potrebbe non esserci. Allo stato attuale gli Airbourne sono una ottima cover band prodotta con il budget ed un battage pubblicitario riservati solo a colossi tipo Mariah Carey e Christina Aguilera. L'edizione speciale dell'album ha 5 bonus tracks per una durata complessiva superiore di 14 minuti rispetto all'edizione normale.

Recensioni Correlate

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us