PDFStampaE-mail

Recensioni Remeber The Fallen Manilla Road - Crystal Logic
 

Manilla Road - Crystal Logic Manilla Road - Crystal Logic

Manilla Road - Crystal Logic

info

Titolo
Crystal Logic
Etichetta
Anno
Durata
44 minuti
Nazionalità
Voto
10
Scritta da
Psychotron

A chi mi chiede cosa sia l'epic metal o di definirlo esattamente nelle sue caratteristiche, rispondo: “Manilla Road - Crystal Logic”. L'epic ha filiato e continua a filiare ancora oggi moltissime bands valide (Cirith Ungol, Omen, Cauldron Born, Manowar, Zandelle, Gothic Knights, Battleroar) ma sul primo gradino, in cima alla lista, ci sono gli eroi di Wichita, Kansas. Chi ama l'epic non può non riconoscere questo doveroso primato alla band che più di qualunque altra ha saputo incarnare il muscolare e virile sentimento dell'epica più vera e pura messa in musica e resa metallo. Pensate ai Manilla Road come alla ideale colonna sonora per un episodio della saga cinematografica di Conan il barbaro (primitivo, sgraziato, inelegante, quasi ingenuo, pur tuttavia potente nella sua arcaicità pre-storica), anni luce lontani dal barocchismo ricco, elegante, forbito e raffinato di molte bands odierne, più votate ad una compiaciuta complessità estetica simil Signore degli Anelli (sempre la pellicola). Come? Un gruppo italiano che inizia per “R” e finisce per “hapsody”? Mah, voi l'avete pensato, non io! In “Crystal Logic” c'è solo il necessario, non una nota in più né una di meno. ”Necropolis”, “Crystal Logic”, “Feeling Free Again” (col suo sapore schiettamente rock ‘n' roll), “The Veils of Negative Existence” (epic doom alle stelle!) rimarranno per sempre classici della band e pietre miliari dell'epic metal dalle quali è impossibile prescindere. In generale un disco dei Manilla è sempre una certezza (a parte forse il modesto “Spiral Castle” del 2002), ma qui siamo al capolavoro assoluto di genere. Un disco ineccepibile, grondante feeling, autorità, intensità, vigore, forza ed energia primarie. Vi prenderà allo stomaco, penetrerà le vostre budella e vi riporterà all'alba della civiltà, dove un solo indomito guerriero con la propria lama in pungo andava incontro all'ignoto, al mistero dei tempi, contro divinità capricciose e stregonerie malevole, in cerca del proprio destino e della propria gloria. Non ci sono parole sufficienti per descrivere adeguatamente la meravigliosità di una simile opera se non commuovendosi davanti alla sua istintiva bellezza e perfezione. O lo comprate o lo comprate!

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us