PDFStampaE-mail

Recensioni Novità Graveworm - Collateral Defect
 

Graveworm - Collateral Defect Graveworm - Collateral Defect

Graveworm - Collateral Defect

info

Titolo
Collateral Defect
Anno
Durata
41 minuti
Nazionalità
Voto
7,5
Scritta da
Psychotron

Album numero 6 per i tirolesi Graveworm, registrato per la Massacre Records e con il supporto del celebre Andy Classen (oltre alla collaborazione di Maurizio Iacono dei Kataklysm e Matze dei The Sorrow). Il sestetto - esperienza da vendere, con tour a seguito di Therion, Lake Of Tears, Destruction, Vader, Kataklysm, Vintersorg, etc., e sui palchi di molti prestigiosi festival - riscuote un discreto successo oltralpe e sarà forse proprio questo “Collateral Defect” a farli affermare definitivamente anche nella madrepatria. Il platter si apre con “Reflection”, una suggestiva intro elettronica, per poi dare sfogo immediato alle violente pulsioni emanate dagli strumenti. Death metal contaminatissimo dal black, grande risalto per le melodie, arrangiamenti curati, cantato growl e screamy, Dark Tranquillity, Children Of Bodom, Cradle Of Filth, In Flames. Questa la sintesi di un album molto compatto e fluido, all’interno del quale la band alterna sapientemente momenti di rabbia ed aggressività con aperture “defatiganti” ed atmosfere eleganti. Affiora anche qualche traccia di input modernisti (“Fragile Side”), per mia fortuna molto contenuti. Efficace la rendering di “Holding Out For A Hero” di Bonnie Tyler (ribattezzata “I Need A Hero”), scelta invero originale per una death /black metal band, così come colpisce sempre per originalità e personalità la chiusura del disco affidata alla strumentale acustica “Memories”. Ottimo l’artwork, come sempre in casa Graveworm.

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us