Recensioni

PDFStampaE-mail

Recensioni Leaders Umbah - Enter The Dagobah Core
 

Umbah - Enter The Dagobah Core Umbah - Enter The Dagobah Core

Umbah - Enter The Dagobah Core

info

Band
Titolo
Enter The Dagobah Core
Anno
Durata
54 minuti
Nazionalità
Formazione
Cal Scott - Vocals, Guitars, Programming
Tracklist
1. Whispers Of A Dying Sun, Part I
2. Bolderok Naron
3. Temple Bar
4. Dr. Geiger
5. Enter The Dagobah Core
6. Hypnotic Implant
7. Cosmic Garland
8. Mad Zu Chong
9. Oberon Tales
10. Rackborn Skin Expulsion
11. Serokate Fornion
12. Zombinods
13. Whispers Of A Dying Sun, Part II
Voto
9,5
Scritta da
Thiess

Ci imbattiamo, per la nostra prima volta, nella one-man band Umbah, mancanza che andiamo subito a colmare grazie alla I, Voidhanger Records. In effetti, per chi va alla ricerca di suoni fuori dagli schemi, questo project è una vera manna dal cielo. Attivo dal lontano 1990, e con alle spalle ben quattordici album, arriva un nuovo capitolo discografico alquanto sconvolgente. Il sound è un ibrido tra Industrial e Death Metal, il tutto decisamente avanguardstico nelle strutture e nella follia stessa dei vari pezzi via via inanellati con genialità. Per attitudine e cerebralità, ci viene in mente un parallelo con i Throught Industry, anche se qui siamo su generi assai diversi. Il fatto è che la fantasia, i cambi di tempo, le sfumature Progressive e Jazz, il tono del comparto vocale e la totale deframmentazione e dissonanza delle note, ci rammentano proprio quel gruppo. Non vi è frenesia alcuna, tutto arriva spontaneo, anche se incredibilmente slegato da ogni cliché o qualsivoglia parallelismo. Il comparto vocale mastica elettronica, sputando poi un’interpretazione gelida ma allo stesso tempo irreale. Luce ambarica pulsa inanimatamente su una lastra di ghiaccio, caduchi fiocchi di neve che, nella loro intima promiscuità, tutto ricoprono, per poi essere furiosamente sospinti dal vento. Molte band dovrebbero prendere spunto dalla personalità di Cal Scott, autentico genio del Metal.

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us